Continua la stretta monetaria della Banca Centrale: incremento del tasso di interesse al 42,5%, il livello più alto degli ultimi 20 anni

In conformità alle aspettative dei mercati, il 21 dicembre la Banca Centrale della Turchia (BCRT) ha annunciato un aumento del tasso di riferimento dal 40% al 42,5%, in linea con l’impegno a contrastare l’alto tasso di inflazione nel Paese. Si tratta del settimo aumento consecutivo negli ultimi mesi.

Come annunciato nella scorsa seduta, la BCRT ritiene di essere prossima al valore target disinflazionistico, il cui raggiungimento è previsto a breve e che sarà mantenuto per tutto il tempo necessario, finché non verrà raggiunta la stabilità dei prezzi.

Nel corso della conferenza stampa, la BCRT ha ribadito come comincino a vedersi i primi effetti positivi della stretta monetaria, in particolare sulla compressione della domanda interna, uno dei principali fattori dell’inflazione. Inoltre, la BCRT ha sottolineato come la progressiva riconquista della fiducia sui mercati internazionali e la stabilizzazione della Lira turca stanno rafforzando l’efficacia dell’azione della politica monetaria.

Secondo gli analisti, il tasso di riferimento potrebbe posizionarsi nella prossima seduta del Comitato per la politica monetaria della BCRT di gennaio 2024 al 45%.

Condividi Tweet Copia Collegamento Stampa / Salva come PDF HOMEPAGE