Tasso di inflazione annuale della Turchia al 14,03% a novembre

Secondo gli ultimi dati dell’Ente di Statistica turco (Turkstat), il tasso di inflazione annuale è aumentato a novembre al 14,03% dall’11,89 di ottobre (+2,14 punti percentuali), il più alto aumento registrato dall’agosto dello scorso anno. Il tasso di inflazione a novembre 2019 era invece del 10,56%. Il rialzo annuale più elevato dei prezzi è stato registrato nel comparto dei beni e servizi vari (+29,42%), cibo e bevande analcoliche (+21,08%), trasporti (+18,67%) e sanità (+16,25%). Al contrario, bassi aumenti annuali sono stati osservati nel settore dell’istruzione (+7%), comunicazione (+5,19%) ed abbigliamento e calzature (+0,99%). Il tasso di inflazione su base annua è aumentato anche per acqua, elettricità, gas ed altri combustibili per uso domestico (+ 9,12% rispetto al precedente 8,37%). Su base mensile, l'indice dei prezzi al consumo ha registrato un aumento del 2,30%, dopo un aumento del 2,1% di ottobre ed al di sopra delle aspettative del mercato di un aumento dell’1%. I dati hanno mostrato che aumenti mensili elevati hanno interessato i trasporti (+4,51%), le bevande analcoliche (+4,16%) e gli arredi e le attrezzature per la casa (+1,69%). I gruppi che hanno indicato l'aumento mensile più basso sono stati: comunicazione con lo 0,12% e sanità con lo 0,80%. A novembre, l'unico gruppo principale che ha mostrato un calo è stato l'istruzione con lo 0,19%. Per gli indici dei principali gruppi industriali, gli aumenti mensili hanno interessato: beni intermedi (+4,77%) beni di consumo durevoli (+2,74%), beni di consumo non durevoli (+4,17%), energia (+2,79%) e beni capitali (+2,58%). L'obiettivo di inflazione di fine anno del Governo per il 2020 è del 10,5%, come stabilito nel Nuovo Programma Economico della Turchia annunciato lo scorso settembre.

Condividi Tweet Copia Collegamento Stampa / Salva come PDF HOMEPAGE